LA STORIA DI ANNIVERDI

Dalla Rassegna Internazionale Cinema Scuola

al Film & Media Fest 

ANNIVERDI, festival diffuso del cinema e delle arti audiovisive per il giovane pubblico è l’evoluzione della Rassegna Internazionale di Cinema per la Scuola nata nel 2005 a Bari, ideata e realizzata da Il Nuovo Fantarca 

 

La nostra attività di promozione del cinema per il giovane pubblico è cambiata nel tempo seguendo due direzioni principali: i linguaggi e il pubblico. I linguaggi, i media si sono modificati negli ultimi trent’anni e anche il cinema ha seguito l’ondata di cambiamento sviluppando formati di narrazione diversi, dalle serie delle piattaforme on line ai documentari creativi a una presenza sempre più alta di corti e mediometraggi nella distribuzione internazionale. Di conseguenza sono cambiati anche i gusti del pubblico, le forme della comunicazione influenzata fortemente dai format richiesti dai social e si sono diversificati i luoghi in cui vedere i film, le opere audiovisive facendo della sala cinematografica solo una delle possibilità.

 

Da qui nasce l’idea del nostro festival diffuso: andiamo dove c’è il pubblico, non solo dove sono le sale cinematografiche. E soprattutto andiamo verso coloro che hanno meno possibilità di frequentare i luoghi della cultura, per barriere fisiche (i bambin* e gli adolescenti negli ospedali o alle cure domiciliari, i ragazzi in detenzione presso le strutture carcerarie), per barriere culturali (pensiamo a quanto sia diffusa oggi la povertà educativa o pensiamo a quanti paesi siano oggi sprovvisti di sala cinematografica) o ancora per barriere economiche.

 

In questa evoluzione la nostra proposta cresce coinvolgendo circa 20.000 presenze l’anno, si modifica, cerca pubblici nuovi, scova opere di qualità non sempre nel circuito mainstream della distribuzione, facendo attenzione alle fasce d’età a cui ci rivolgiamo (3 – 17 anni).

 

L’eccezionale situazione di emergenza e la didattica a distanza che hanno caratterizzano l'anno scolastico 2020-2021 vedono Il Nuovo Fantarca proporre la piattaforma on line RICS Rassegna Internazionale Cinema Scuola che sposta la visione dei film dai consueti luoghi fisici, al luogo virtuale, ampliando il pubblico e le opportunità di fruire i film anche in lingua originale con o senza sottotitoli in italiano. In questo modo Il Nuovo Fantarca non lascia vuoto lo spazio della qualità delle opere, degli autori e delle autrici che raccontano pezzi di mondo utili ad ampliare conoscenze e allenarsi al confronto costruttivo attorno a temi fondamentali. 
 

Elemento di spicco in tutta la storia della Rassegna sono state e restano le schede filmiche monografiche che Il Nuovo Fantarca realizza e distribuisce ai partecipanti, con le quali è possibile continuare l'analisi dell'opera cinematografica in classe con i propri insegnanti.

Le schede rivolte ai più piccoli (dall'ultimo anno delle materne ai primi anni della scuola primaria), tradizionalmente costituite di 16 pagine cartacee, presentano una serie di domande, spazi, stimoli, inviti al confronto diretto con l’opera cinematografica di riferimento e vedono la coesistenza e l'avvicendarsi di parola scritta e disegno su un piano espressivo paritario. La nascita della piattaforma RICS ha determinato l'evoluzione di queste schede in materiali fruibili on line caratterizzati da una notevole componente di interattività. 

Per i ragazzi più grandi (nella fascia d’età più ampia, comprendente le ultime classi della scuola primaria, le scuole secondarie di primo e di secondo grado) le schede filmiche sono originariamente costituite da 4/8 pagine contenute nel catalogo generale cartaceo della Rassegna; poi, ampliate a 8/10 pagine, già a partire dalla 5^ edizione. La loro successiva evoluzione vede l'uso avveduto e consapevole di linguaggi e tecnologie innovative che più si adattano ai giovani fruitori. Si presentano sempre con un apparato iconografico ricco, testi scritti con uno stile, una scelta lessicale e sintattica di volta in volta corrispondente al target indicato, ovvero all'età e al livello conoscitivo e al grado di apprendimento dell’utente. L'interpellazione si concentra sulla parola scritta o sull'invito alla realizzazione di lavori scolastici individuali o di gruppo. Oltre alla scheda tecnica, alle finestre informative, alla sinossi relative all'opera cinematografica, vengono offerti ampi testi con percorsi di lettura/analisi suddivisi in paragrafi tematici, con un feedback finale affidato a un questionario ragionato, dove si fa leva sull'interpretazione del testo filmico, in quanto testo simbolico e non necessariamente realistico, onde affinare gli strumenti critici e di decodificazione, senza tuttavia trascurare i meccanismi di identificazione e di conoscenza del mondo. A partire dalla cultura, dalla storia, dal pensiero e dai concetti chiave della nonviolenza, della compresenza, del riconoscimento dell’Altro e dello sviluppo sostenibile. 

Per non disperdere l'imponente produzione di queste schede filmiche, ormai centinaia, tutte redatte da esperti di cinema e didattica, Il Nuovo Fantarca le ha organizzate in un Archivio On Line ad accesso gratuito, dal quale sono scaricabili e ne ha avviato la pubblicazione raccogliendole in fascicoli tematici.

 

Da questa 16^ edizione la parola Rassegna è stata sostituita da Film&Media Fest, a sottolineare la dimensione da festival con la presentazione di diverse opere in prima visione, la votazione dei film da parte del pubblico, conservando e ampliando workshop, laboratori, incontri.

con il contributo di

comune bari.png

partners

con la collaborazione di

collaborazioni.png
collaborazioni.png